Ti trovi qui: Home » Avvisi

Francesco Selmi: il secondo centenario dalla nascita sarà ricordato il 7 aprile

Francesco Selmi, chimico di fama internazionale, letterato, patriota e uomo politico, sarà ricordato con una giornata di studio in occasione del secondo centenario dalla nascita dall’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena, da Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

 

L’evento, “ Francesco Selmi, Profilo ed Eredità di un Intellettuale e Patriota nell’Italia Pre e Post Unitaria nella ricorrenza del II centenario dalla nascita ”, si terrà venerdì 7 aprile 2017 alle ore 9.30 presso la Sala dei Presidenti dell’ Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena (Corso Vittorio Emanuele II, 59) nella data esatta del duecentesimo anniversario della nascita.

 

Nella prima sessione, che occuperà la mattinata, esperti del settore approfondiranno la figura dello scienziato e dell’uomo politico e delle Istituzioni e ne contestualizzeranno l’opera nell’Italia pre e post unitaria. Nella sessione pomeridiana, in un’ottica di attualità, sarà illustrato lo stato dell’arte e le tematiche di frontiera delle discipline chimiche, prime fra tutte la Chimica dei Colloidi e la Tossicologia, che hanno avuto in Selmi il loro grande iniziatore.

 

Francesco Selmi

Il 7 aprile 1817 nasceva a Vignola Francesco Selmi, chimico di fama internazionale, letterato, patriota e uomo politico. Selmi incarna la figura ottocentesca dell’intellettuale animato dalla passione per la scienza e le lettere, coniugata con l’impegno civile e politico che lo porterà a partecipare ai moti risorgimentali e, immediatamente dopo l’Unità d’Italia (1859), a ricoprire incarichi pubblici di rilievo quale Rettore dell’Università di Modena e alto dirigente del Ministero della Pubblica Istruzione. Selmi, oltre ad essere uno tra i maggiori chimici italiani dell’epoca, incarna l’ideale dello “scienziato moderno” distinguendosi per i molteplici interessi e la rete di relazioni che intesse con i colleghi dell’epoca. Dopo il Magistero in Farmacia ottenuto  all’Università di Modena e un periodo di insegnamento, il nostro svolge la maggior parte delle sue ricerche a Torino e infine all’Università di Bologna dove ricopre la cattedra di professore di Chimica e Farmacia. Selmi è universalmente riconosciuto come fondatore della chimica dei colloidi e iniziatore della farmacologia forense grazie ai suoi studi sugli alcaloidi della decomposizione. Tuttavia sono numerosi i suoi contributi alla chimica organica e inorganica. In Selmi si può riconoscere un ulteriore tratto di modernità nell’attenzione che pone alla larga diffusione dei risultati scientifici attraverso la pubblicazione di articoli su riviste del settore e soprattutto la realizzazione dell’opera più nota, cioè la ponderosa “Enciclopedia di Chimica Scientifica e Industriale” in 11 volumi (1868-1878). L’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena annovera Francesco Selmi tra i propri soci storici.

 

 

 

PROGRAMMA

9:30 -10:00 Saluto delle Autorità

Indirizzo di benvenuto

Paola Di Pietro Presidente dell’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena

Marco Sola Presidente della Sezione di Scienze F.M.N dell’Accademia

Margherita Zanasi Dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore "F. Selmi" di Modena

1° Sessione:

Francesco Selmi, chimico, letterato e politico: la parabola umana e professionale

Presiede: prof. Marco Sola, Unimore

10:00-10:30 Francesco Selmi e la chimica italiana nell'età del Risorgimento

Marco Ciardi, Università di Bologna

10:30-11:10 Francesco Selmi: una vita esemplare

Debora Dameri, Comune di Modena, e Achille Lodovisi, Fondazione di Vignola

11:10-11:30 Francesco Selmi nella società e nella politica del suo tempo

Roberto Cea, Università degli Studi di Milano

11:30-12:00 Selmi studioso di Dante

Licia Beggi Miani, Società Dante Alighieri

12:00-12:30 Scolarizzazione, alfabetizzazione e divulgazione scientifica: la missione scientifica e morale di Selmi

Berenice Cavarra, Università di Modena e Reggio Emilia

12:30-13:00 Francesco Selmi e l'Università di Modena, tra Risorgimento e Unità nazionale

Elio Tavilla, Unimore

 

2° Sessione: Dai colloidi alla tossicologia nell’era delle nanotecnologie: l’eredità di Francesco Selmi

Presiede: prof. Fabio Biscarini di Unimore

14:30-15:00 Nanocristalli colloidali per applicazioni nel campo della conversione fotochimica dell’energia, della optoelettronica e della

biomedicina.

Angela Agostiano, Università di Bari

15:00-15:30 Dai sol di Selmi ai gel per la conservazione dell’arte moderna e contemporanea

Piero Baglioni, Università di Firenze

15:30-16:00 Nano-architetture ibride, organiche-inorganiche, per la fotosintesi artificiale

Marcella Bonchio, Università di Padova

16:00-16:30 La rivoluzione delle nanoscienze: promesse da mantenere e sfide da affrontare

Maurizio Prato, Università di Trieste

16:30-17:00 Nuove applicazioni per sistemi colloidali: nanoparticelle luminescenti per la nanomedicina

Luca Prodi, Alma Mater - Università di Bologna

17:00-17:30 Tossicologia e biocompatibilità. Dalla ricerca di base ai dispositivi medici

Aldo Tomasi, Unimore

Chiusura dei lavori

 

RELATORI

Prof. MARCO CIARDI

Professore associato di Storia delle Scienza e delle Tecniche, Dipartimento di Filosofia e Comunicazione, Università di Bologna.

Dott.ssa DEBORA DAMERI

Responsabile delle biblioteche comunali di Modena.

Dott. ACHILLE LODOVISI

Direttore del Centro di Documentazione, Fondazione di Vignola

Dott. ROBERTO CEA

Assegnista di ricerca, Dipartimento di Studi Storici, Università degli Studi di Milano

Prof.ssa LICIA BEGGI MIANI

Presidente della Sezione Storia, Lettere, Arti, Accademia Nazionale Scienze, Lettere e Arti di Modena e Comitato di Modena Società Dante Alighieri

Prof.ssa BERENICE CAVARRA

Professoressa associata di Storia della Medicina, Dipartimento di Educazione e Scienze Umane, Unimore

Prof. CARMELO ELIO TAVILLA

Professore ordinario di Storia del Diritto Medievale e Moderno, Dipartimento di Giurisprudenza, Unimore

Prof.ssa ANGELA AGOSTIANO

Professoressa ordinaria di Chimica Fisica, Dipartimento di Chimica, Università di Bari – Presidente della Società Chimica Italiana.

Prof. PIERO BAGLIONI

Professore ordinario di Chimica Fisica, Dipartimento di Chimica, Università di Firenze.

Prof.ssa MARCELLA BONCHIO

Professoressa ordinaria di Chimica Organica, Dipartimento di Scienze Chimiche, Università di Padova

Prof. MAURIZIO PRATO

Professore ordinario di Chimica Organica, Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche, Università di Trieste

Prof. LUCA PRODI

Professore ordinario di Chimica Generale ed Inorganica, Dipartimento di Chimica “G. Ciamician”, Università di Bologna

Prof. ALDO TOMASI

Professore ordinario di Patologia Generale, Unimore

Categorie: avvisi

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it