Ti trovi qui: Home » Avvisi

Incarico al CREA per il prof. Nicola Pecchioni

Importante incarico per il prof. Nicola Pecchioni, professore associato di Agronomia e Coltivazioni Erbacee della sede reggiana del Dipartimento di Scienze della Vita (ex Facoltà di Agraria) di Unimore, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, chiamato a dirigere il CREA-CI, Centro di ricerca Cerealicoltura e colture industriali del nuovo Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria – CREA.

Il CREA è il principale ente italiano di ricerca dedicato all’agroalimentare vigilato dal Ministero per le politiche agricole. Concepito per dare al Paese un sistema di ricerca per l’AgriFood in grado di produrre ricerche di base ed applicate, ed innovazioni agroindustriali per i territori e le imprese agricole nella sfida per la sicurezza alimentare del prossimo futuro. Da maggio 2017 il CREA è stato riorganizzato in soli 12 centri di ricerca con 40 sedi in Italia, per sfruttare sinergie multidisciplinari e creare masse critiche di ricercatori in grado di operare con successo in un mondo della ricerca internazionale sempre più competitivo.

Uno di questi 12, il centro diretto dal professor Pecchioni, è dedicato a Cerealicoltura e Colture Industriali.  Sviluppa ricerca di base e applicata nel settore delle filiere cerealicole ed industriali, dal grano duro per la filiera della pasta al grano tenero per quella del pane e dei prodotti da forno, al riso, al mais, patata, pomodoro da industria, girasole ed altre specie oleaginose, fino alla canapa per usi industriali e terapeutici. La direzione del Centro – assegnata con selezione pubblica - al prof. Nicola Pecchioni vede riconosciute le sue profonde conoscenze nel settore.

Dal primo luglio il docente di Unimore ricoprirà il nuovo incarico - di durata quadriennale - di grande responsabilità in quanto, coordinerà il lavoro di oltre 40 ricercatori, a cui aggiungere dottorandi ed assegnisti, su diverse sedi in Italia: Acireale, Caserta, Bologna, Rovigo, Bergamo e Vercelli, oltre alla sede amministrativa di Foggia.

Categorie: avvisi

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it