Ti trovi qui: Home » Notizie

La macchina da corsa di Unimore in gara a Hockenheim per la Formula Student Germany

La nuova vettura da corsa del team MMR – More Modena Racing di Unimore è a Hockenheim (Germania) per le gare della Formula Student Germany, un campionato che coinvolge una settantina di team universitari da tutto il mondo, in programma da oggi a domenica 13 agosto.

Le prime attività all'Hockenheim Ring prevedono una serie di verifiche tecniche per accertarsi che la macchina rispetti il regolamento: Tech (ispezione tecnica), Tilt (verifica perdita liquidi), Brake (controllo frenata), Noise (il suono emesso non deve superare i 110 db). La fase successiva sarà caratterizzata dalle prove statiche, in pratica delle "interrogazioni" da parte dei giudici su: "Engineering Design Event" (scelte progettuali), "Cost Event" (scelte economiche), "Business Presentation Event" (presentazione business plan). 

Una volta superati questi test la vettura sarà pronta per scendere in pista e affrontare le prove dinamiche: Acceleration (accelerazione di 75 m), Skid-pad (percorso ad "8" sul bagnato), Autocross (1 giro su circuito, serve da qualifica per la prova successiva), Endurance (22 km su circuito, con cambio pilota). I punteggi ottenuti nelle singole prove sia statiche che dinamiche contribuiranno a determinare il punteggio finale nella classifica. 

Siamo molto soddisfatti del comportamento della vettura in pista riscontrato durante i numerosi test che abbiamo effettuato in questi giorni – commentano i Faculty Advisor Matteo Giacopini e Enrico Mattarelli - e siamo certi di poterci confrontare al meglio con i nostri colleghi delle migliori università di tutto il mondo”. 

La vettura pesa 220 kg e può raggiungere una velocità di 125 km/h con un’accelerazione da 0-100 km/h in 3 secondi. Una supercar dotata di un motore di derivazione motociclistica Suzuki modello GSX-R 750 k6/k7, con una potenza massima di 100 cv a 9500 rpm. Ogni componente è sviluppato a seguito di un'importante attività di ricerca e sperimentazione, che prevede l'utilizzo dei più moderni software disponibili in ambito automotive.

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it