Ti trovi qui: Home » Prossimi Eventi

Prossimi Eventi

L’anima e la macchina del corpo: G.E. Stahl e la scienza del Settecento

Realtore prof. Ferdinando Abbri - Università degli Studi di Siena  - Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione Interculturale (Arezzo)

Georg Ernst Stahl (1659-1734) occupa storicamente una posizione di primo piano nel contesto della storia della medicina, e delle scienze chimiche nell’Età dei Lumi. Luterano di orientamento pietista nel 1694 divenne professore a Halle, fu un clinico di successo e nel 1715 divenne medico del Re di Prussia; grazie alla sua posizione a Berlino come medico e Hofrath (consigliere) di corte esercitò una grande influenza sulla cultura scientifica e medica dell’intera Germania. La conferenza intende considerare la concezione stahliana dell’organismo vivente;  Stahl fu un feroce critico della concezione meccanicista di matrice cartesiana e stabilì che un principio non meccanico (l’anima) era necessario per spiegare la differenza tra la semplice mistione e l’organismo vivente. Stahl fu impegnato in controversie  con Friedrich Hoffmann (1660-1742), professore  di medicina a Halle e sostenitore di un approccio meccanicista; dopo la pubblicazione nel 1708 della sua grande Theoria medica vera  Stahl ebbe uno scambio polemico con il celebre filosofo  G.W. Leibniz. Nel delineare le concezioni filosofiche e mediche di Stahl, le controversie suscitate dalla sua opera si cercherà di mostrare l’influenza delle sue idee nel contesto settecentesco. Dal tardo Seicento e per tutto l’Illuminismo, iatrochimica, iatromeccanica e l’approccio animistico di Stahl proposero spiegazioni alternative e in competizione della “macchina” umana. 

Data inizio evento: 29/09/2017 14:30

Luogo: Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena, Corso Vittorio Emanuele 59, Modena.

Categorie: società, eventi, Conferenza

Pubblicato da: comunicazione@unimore.it